You are currently viewing La Cattedrale di Barcellona e la Seu d’Urgell: Una parte stupefacente di Barcellona

La Cattedrale di Barcellona e la Seu d’Urgell: Una parte stupefacente di Barcellona

La Cattedrale di Barcellona è un’attrazione turistica molto popolare, ma la quantità di informazioni disponibili online è schiacciante.

Sappiamo tutti che scegliere dove visitare Barcellona può essere difficile con così tante grandi opzioni e tempo limitato 

La Cattedrale La Seu di Barcellona è unica in molti modi e dovrebbe essere sulla tua lista di luoghi da vedere quando visiti Barcellona. Vale anche la pena entrare solo per l’architettura da sola!

Cerchiamo di scoprire di più su questa fantastica chiesa, grazie alle informazioni che abbiamo reperito sul sito di Barcellona360.it.

La cattedrale di Barcellona vista dall’esterno

La visita alla cattedrale

La Cattedrale di Barcellona non è solo la chiesa principale di Barcellona, ma ospita anche una delle chiese medievali più grandi del mondo.

I campanili ottagonali, completati più di 500 anni fa dall’architetto spagnolo Antoni Gaudi, sono alti 50 metri e contengono 8 campane ciascuno che si possono sentire in tutta la Catalogna a mezzogiorno di ogni giorno (tranne la domenica).

Una cosa che la gente non sa di questa cattedrale è che la sua facciata è stata costruita durante il periodo in cui c’era un afflusso di popolazione in Europa dall’Africa a causa della schiavitù.

Quindi mentre cammini attraverso l’ingresso verso la tua destinazione all’interno vedrai statue che rappresentano schiavi africani utilizzati per lavori come il trasporto di oggetti pesanti o le miniere.

Le cripte ospitano le tombe del conte Ramón Berenguer I e di sua moglie, mentre uno dei punti forti di questa cattedrale è il suo chiostro del XIV secolo.

Il portico gotico circonda un cortile centrale con una vista incredibile da ogni angolo che è perfetto per sedersi per prendersi del tempo o semplicemente per godersi la solitudine.

Informazioni su quando è possibile visitare la cattedrale

Cattedrale di Barcellona dall'interno
All’interno della cattedrale di Barcellona

La visita alla Cattedrale di Barcellona può essere fatta tutti i giorni dell’anno, ma in certi momenti è possibile entrare solo con una donazione.

A meno che non ci siano eccezioni dovute ai giorni festivi, l’orario è il seguente: dalle 08:00 alle 12:00 ingresso gratuito.

Poi dalle 13:00 alle 17:00 è necessario un ingresso a pagamento a seconda che si tratti di giorni feriali o di fine settimana e infine dalle 18:00 alle 20:00 anche questo dipende dai giorni feriali/weekend per l’ingresso gratuito.

La Capella de Santa Llucia (che significa Cappella di Santa Lucia in inglese) è aperta tutti i giorni a tutte le ore fino a quando il tempo lo permette (dalle 10 alle 16).

Per visitare qualsiasi altro livello all’interno di questa cattedrale come l’accesso al tetto o ai chiostri, si deve pagare un supplemento al di fuori di questi orari stabiliti all’interno.

Un po’ di storia su Seu

Già nel 343 d.C., durante l’Impero Romano, fu costruita una basilica nel sito attuale della Cattedrale di Barcellona su quello che prima era stato occupato da un tempio romano.

Nel 985, fu distrutta dai Mori che dominarono la Catalogna per 800 anni prima che il catalano Ramon Berenguer I, re undicenne dopo la morte del padre quando lui stesso aveva solo 11 anni e nella necessità di produrre un erede, prendesse il potere con l’aiuto del re Alfonso VI di León e Castiglia (Spagna).

Si dice che questo giovane ma sorprendentemente intelligente sovrano ordinò di iniziare immediatamente la costruzione – che iniziò solo due anni dopo tra il 1046 fino al suo completamento altri 6 anni dopo nel 1058.

Si può dire quasi istantaneamente considerando quanto velocemente le chiese sono stati costruite durante questo periodo.

La facciata gotica della Cattedrale di Barcellona fu progettata da Charles Galters, ma ci vollero più di 200 anni per completarla.

La guglia centrale della cattedrale rimane ancora oggi incompleta e potrebbe non essere mai finita a causa dei vincoli di bilancio della prima e della seconda guerra mondiale combinate con la guerra civile spagnola del 1936-1939 che lasciò l’odierna Spagna senza un re per 20 mesi fino a quando Franco prese il potere.

Nel 1408 l’architetto francese Charles Galtiers abbozzò un piano elaborato per quella che è diventata una delle cattedrali più ornate d’Europa: La Cattedrale Catalana (Barcellona).

La costruzione di questo immenso edificio iniziò circa 100 anni dopo, durante i periodi in cui la guerra civile imperversava in Catalogna e le epidemie di peste come la “morte nera”.

Lascia un commento